Medie

Monte ore scuola media Monte ore scuola media

Scuola Secondaria di Primo grado - Istituto Pontificio Sant'Apollinare

Progetto Educativo

Il Progetto Educativo della Scuola Media si inserisce in quello più ampio di tutto l’Istituto ed è finalizzato alla formazione personale, culturale e religiosa dell’alunno, che viene considerato nella sua irripetibile personalità. L’attenzione alla persona, che contraddistingue da sempre il nostro Istituto, si concretizza in alcuni atteggiamenti specifici:

• Particolare premura degli educatori è quella di tenere presente, sin dal primo giorno di inserimento, la situazione personale degli alunni, il contesto socio-culturale di provenienza, il loro grado di sviluppo, le loro reali capacità e i loro ritmi di apprendimento.

• Ogni alunno viene valutato in riferimento alla sua situazione di partenza e agli sviluppi personali conseguiti nel tempo nell’interazione con le singole discipline. L’obiettivo della Scuola è quello di essere inclusiva, di accogliere tutti gli studenti, indipendentemente dallo sviluppo fisico, mentale, emozionale e sociale; senza distinzione per la loro origine, il sesso, la convinzione religiosa o la situazione familiare. Gli alunni con DSA o che necessitino di BES sono accompagnati nel loro percorso formativo e aiutati con metodologie e interventi didattici conformi alle direttive ministeriali (L. 170 del 08 ottobre 2010; C.M. n. 8 del 06 marzo 2013 e integrazioni). 

• Nella proposta delle varie attività culturali (Corsi pomeridiani di lingue straniere; Laboratorio Teatrale; Corso di Pallavolo; Corso di Chitarra,…) si dà il primato all'aspetto formativo e si privilegia un “sapere” che offra all'alunno spazi per esprimere la sua originalità e ricchezza personale.

• In un clima di serenità e di correttezza si valorizza la relazione personale tra insegnante e alunno e tra gli stessi alunni, incrementando il dialogo e lo scambio di esperienze. Ogni forma di attività che viene svolta nella nostra Scuola, da quella di scrittura a quella pratica a quella sportiva o ludica, diventa luogo di incontro dell’altro e di condivisione delle proprie esperienze. Lo stesso Papa Francesco ha ribadito, nell'incontro con le scuole d’Italia tenutosi il 10 maggio 2014 a Piazza San Pietro, l’importanza della scuola come “luogo di incontro” e noi facciamo del suo monito “NON LASCIAMOCI RUBARE L’AMORE PER LA SCUOLA” il nostro motto.

• Il corpo docente si contraddistingue per un costante lavoro di equipe, che mira non solo a favorire l’interdisciplinarietà e l’apertura degli alunni alla conoscenza critica della realtà, ma anche a stimolare costantemente le motivazioni allo studio, mettendo in atto le strategie del supporto e dell’incoraggiamento e abituando i ragazzi all'aiuto scambievole e al sostegno reciproco nelle difficoltà.

• Fondamentale per una completa formazione degli alunni è il dialogo costante della Scuola con i genitori, che vengono informati periodicamente, aggiornati sull'andamento scolastico dei propri figli e coinvolti nell'opera educativa come “preziosi collaboratori”.  Il nostro Istituto, come Scuola Cattolica, mette al centro la “famiglia” e la valorizza nella sua funzione di “prima educatrice”, rendendola partecipe del percorso di crescita individuale di ogni alunno e vivendo con essa momenti di aggregazione, come  la Giornata della Famiglia che si tiene ogni anno nel mese di maggio.

Ubicazione

La Scuola Media occupa il Primo piano dell’Istituto, che rientra a sua volta nel complesso più vasto del Seminario Minore. Le aule, di cui una multimediale fornita di LIM, sono ampie, luminose e dotate di impianti elettrici e di riscaldamento a norma di legge. Lungo il corridoio di accesso alle diverse classi sono collocati gli armadietti che vengono adoperati dagli alunni durante l’anno scolastico, per riporre il proprio materiale didattico. Un terrazzo di circa 560 mq è utilizzato come area di ricreazione durante l’intervallo e dà inoltre accesso alla sala mensa, dove gli alunni pranzano nei giorni di rientro pomeridiano (martedì e giovedì) e in quelli dedicati allo Studio Assistito (lunedì, mercoledì, venerdì). Un campo da calcio e uno polivalente sono adibiti ad un uso didattico (nelle ore di Scienze Motorie) e ludico-ricreativo (durante l’intervallo pomeridiano del martedì e del giovedì, nelle giornate dedicate ai vari Tornei della Scuola, agli Open Day e alla Famiglia).

Accoglienza e inserimento

Il mese di settembre, che dà inizio all'anno scolastico, è dedicato all'accoglienza e all'inserimento degli alunni e costituisce un periodo molto importante e delicato sia per i ragazzi, che riprendono le attività didattiche, sia per il corpo docente, che deve predisporre la programmazione. Una particolare attenzione viene rivolta agli alunni delle prime classi, per i quali si adottano le strategie più adeguate a garantire da subito un clima di serenità all'interno della nuova classe. 

Nelle prime settimane di scuola i singoli docenti procedono, così, alla somministrazione di alcuni test d’ingresso, finalizzati ad individuare la fisionomia della classe ed accertare i livelli culturali di partenza, conseguiti sia nel valore cognitivo che in quello formativo, per poter poi predisporre il lavoro da svolgere durante l’anno scolastico.